Giusi Ferrari

La vita per me è cominciata davvero nell’anno 2000, quando ho ripreso in mano i fili delle mie passioni infantili, la natura e gli animali. Riaccostarmi al bosco, agli elementi e alle creature è coinciso con una presa di coscienza che mi ha avvicinata attivamente al movimento di liberazione degli altri animali. Questo ha comportato per me una serie di cambiamenti importanti e anche l’inizio di un percorso di liberazione personale dai lacci del sistema, che soffocano l’autonomia individuale. Liberando gli altri animali dagli infiniti ruoli nei quali l’umanità pretende di relegarli, ho fatto lo stesso con me stessa. Mi sono ripresa del tutto quelle competenze che normalmente vengono delegate a chi ha studiato sui testi prodotti da una società umana intrinsecamente specista. Noi siamo animali e considero il recupero della nostra animalità essenziale per una evoluzione che ci veda crescere anche sul piano spirituale. Crescere in capacità empatica e nella verità della coscienza.
I boschi e le creature mi hanno ridato in mano la penna e ho ripreso a scrivere. Per loro. Sono giornalista pubblicista, insegnante dallo spirito libertario e soprattutto vegana antispecista, in ogni istante della mia esistenza. Ho sintetizzato il mio pensiero nel portale www.animalmente.it che è un piccolo archivio della mia voce che cambia, ogni giorno un po’. Perché sono convinta che non ci sia strada se non ci rende migliori.